UNA CASA PER NOI “WELCOME”

Il nostro appartamento sarà aperto a tutti gli amici che abbiamo incontrato nella nostra vita e che ci sostengono in questo ulteriore e fondamentale passaggio, ma anche per chi ci vuole conoscere e magari dedicare un po’ del suo tempo.

Ci trovate nel weekend nell’appartamento in via Verdi 2/c a Mozzo.

WELCOME, benvenuti a casa nostra!

Welcome locandina
  • Partire dalle persone adulte con disabilità;
  • Offrire una “casa”, non una residenza sanitaria;
  • Un luogo dove le persone adulte con disabilità possano mettere in gioco le proprie risorse e autonomie, nel territorio in cui sono sempre vissute, quindi potendo contare su una importante rete di relazioni di sostegno.
  • Mantenere costante il confronto e soprattutto l’ASCOLTO DELLE PERSONE CON DISABILITA’ E DELLE LORO FAMIGLIE. Non imporre nulla, ma ASCOLTARE le loro attese, i loro desideri, ma anche dubbi e perplessità, per costruire risposte il più possibili “personalizzate” e attente ai loro
    bisogni;
  • Procedere un passo alla volta, valutando soluzioni “leggere”, sia per le persone disabili, che per le loro famiglie, che per l’associazione stessa.
  • Proporre soluzioni economicamente non troppo onerose , per facilitare il coinvolgimento di un maggior numero di famiglie.

L’opportunità. Il comune di Mozzo , con la deroga disciplinata dall’art.14 del “Regolamento comunale per l’assegnazione in locazione transitoria di immobili di proprietà comunale destinati ad anziani in situazione di disagio” destina a progetti di autonomia abitativa per soggetti diversamente abili promossi dal Comune anche in collaborazione con enti/strutture specializzati uno degli appartamenti comunali siti in centro paese, dietro al centro sociale. I progetti e la relativa locazione avranno durata di 4 anni. L’appartamento individuato per il progetto è un trilocale.

La realizzazione. Le prove di residenzialità e autonomia rivolte a persone adulte con disabilità si svolgono durante il fine settimana. Sono stati creati 3 gruppi composti ciascuno da 3 persone adulte con disabilità. Durante questi weekend le persone disabili vivono la/a casa, ovvero: fanno la spesa, cucinano, si occupano delle pulizie domestiche e della loro igiene e cura personale. Possono sperimentare l’accoglienza, invitando persone da loro conosciute per un pranzo , una cena, una attività da fare insieme. Possono infine tenere questa casa come “base” da cui partire per svolgere le normali attività del tempo libero cui sono abituati. Durante il weekend per 24 ore su 24 è prevista la presenza di un educatore. Le persone adulte con disabilità che partecipano al progetto sono attualmente 12; tre hanno iniziato questa esperienza nell’autunno 2017, con inserimenti diurni graduali. Il progetto è iniziato nel Dicembre 2015.

Il progetto è possibile grazie al contributo del COMUNE DI MOZZO e del COMUNE DI CURNO. Al progetto educativo sviluppato da: Cooperativa Lavorare Insieme e Cooperativa Alchimia. Alle famiglie delle persone disabili che partecipano al progetto. Tutte le persone che ci sostengono con il loro contributo e la destinazione del 5 per mille ai nostri Progetti. Grazie ad Anna, Cristina, Dario, Laura, Luca, Mauro, Natascia, Paolo D., Paolo G, Riccardo, Vanessa, Sabrina, per il loro impegno e disponibilità a mettersi in gioco per partecipare a questo progetto. Progetto “La Miniera” Centro di riuso di Curno progetto finanziato da Regione Lombardia. Comune di Curno in collaborazione con Comune di Mozzo Cooperativa Biplano, Rete Città Sane Abilitare Convivendo Onlus. Alla società ABB che nel 2017 ha destinato il ricavato delle loro attività ricreative, ai nostri progetti. Bando del Volontariato CSV (2015) Fondazione della Comunità Bergamasca. (2016) Fondazione della Comunità Bergamasca (2017).

“Non si può certo pensare di condividere un’esperienza senza condividere uno spazio.”

Cit. Bauman

 

Welcome-Flyer

Questa è casa mia

Qui ha inizio un’altra storia.
Qui ha inizio una nuova vita.
Una vita tutta mia.
Una vita da scrivere
in questo paese.
Questa è casa mia.
La guardo in ogni suo particolare.
La osserva in ogni suo colore.
Questa casa parla di me.
Questa è casa mia.
Sarà una casa ricca di vita,
non sarà mai vuote…
Sarà una casa piena di gente
che lascerà il suo sorriso.
Questa è casa mia.

Danilo Perico

 

Bergamopost  6.09.19

 

CONTATTACI

 

Invia Messaggio

SOSTIENI IL NOSTRO PROGETTO

Donazioni